Unione PianDelBruscolo

Comunica [link]

INOLTRO TELEMATICO (OBBLIGATORIO)

Esercizi di Vicinato

Definizione

Sono esercizi di vicinato gli esercizi commerciali con superficie di vendita non superiore a mq.150, per i Comuni con popolazione fino a 10.000 abitanti ( Monteciccardo, Montelabbate, Tavullia) e fino a mq. 250 per i comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti (Vallefoglia). L'attività di vendita può essere esercitata per i settori merceologici: alimentare e non alimentare. L'apertura di questo tipo di esercizio potrà avvenire ai sensi dell'art. 19  comma 1 e 2, della legge 241/1990 tramite la Segnalazione Certificata d'inizio attività (SCIA). Tale dichiarazione permette sia l'apertura immediata dell'attività. Il soggetto deve presentare l'idonea modulistica composta da:  la SCIA (corredata dagli allegati obbligatori) e la   NIA sanitaria (in caso di settore alimentare).

Nella SCIA esercizio vicinato  si dichiarano i requisiti personali e dei locali secondo quanto previsto dagli artt. 13, 57 e 58 della L.R. 27/2009.  La comunicazione deve essere presentata contestulmente all'effettiva apertura.

Requisiti
Al fine dell’esercizio dell’attività il richiedente deve possedere:
a) i requisiti soggettivi di cui all’art.  8   L.R. 27/2009;
b) i requisiti professionali di cui all’art. 9 della L.R. 27/2009 nel caso effettui il commercio per il settore alimentare. In caso di società il possesso del requisito di cui sopra è richiesto con riferimento al legale rappresentante o ad altra persona specificatamente preposta all’attività commerciale.

ART.71 dlgs n.59/2010


Requisiti dei locali
Per aprire un esercizio di vicinato  occorre che il locale abbia destinazione d'uso commerciale , verificabile tramite concessione edilizia (gli estremi dovranno essere riportati nel quadro autocertificazione del MOD. SCIA Vicinato).
Per il commercio del settore alimentare occorre inoltre presentare la NIA  Sanitaria all'ASUR - Dipartimento di Prevenzione e al Comune competente (Unione Pian del Bruscolo).

Documenti da presentare
Modello MOD. SCIA Vicinato corredata dagli allegati obbligatori  in formato pdf/A e firmato digitalmente utilizzando COMUNICA (programma della C.C.I.A.A.)    Per il commercio del settore alimentare occorre inoltre presentare la NIA all'ASUR - Dipartimento di Prevenzione e al Comune competente (Unione Pian del Bruscolo).

Copia della  comunicazione, con ricevuta PEC  del  SUAP per il Comune ricevente, ovvero della C.C.I.A.A.  dovrà essere trattenuta dall'interessato ed esibita agli organi di vigilanza

Per data d’inoltro farà fede la RICEVUTA PEC di avvenuta consegna

L'attività può essere iniziata dalla data di ricezione della ricevuta di avvenuta acettazione della pratica telematica

Comunicazioni CCIAA:  LA SCIA ESSENDO CONTESTUALE A COMUNICA DEVE ESSERE INOLTRATA TRAMITE COMUNICAZIONE UNICA al registro delle Imprese della C.C.I.A.A. della Provincia dove e' ubicato l'esercizio corredata da tutta la documentazione necessaria per destinata al Comune.

Norme Igineico sanitarie
Ll'idoneità sanitaria è necessaria sia per i locali dell'esercizio che per gli operatori che vi lavorano all'interno in caso di esercizi con  settore alimentare.

Riferimenti normativi:

"Testo Unico in Materia di Commercio" Legge Regionale n.27 del 10 novembre 2009 pubblicata nel B.U.R. Marche n.106 del 13/11/2009

D.Lgs 59/2010;

(D.Lgs 31 marzo 1998, n. 114 L. R. 4 ottobre 1999, n.26 e successive modificazione ed integrazioni); applicabile fino all'emanazione dei regolamenti d'attuazione relativi al T.U.

Le norme e la modulistica sono disponibili sul sito regionale www.consiglio.marche.it

modulistica

© 2005-2022 Unione PianDelBruscolo - Gestito con docweb - [id]