Unione PianDelBruscolo
Vendite promozionali

Definizione

Le vendite promozionali sono quelle effettuate dall'esercente dettagliante applicando sconti, reali ed effettivi, sui normali prezzi praticati, dandone informazione al consumatore tramite l'utilizzo di qualsiasi mezzo pubblicitario, ivi compresa la cartellonistica apposta in vetrina.

Modalità d'effettuazione: l'interessato dà comunicazione al Comune della vendita promozionale almeno cinque giorni prima dell'inizio, specificando i prodotti oggetto della vendita, la data di inizio e la durata, e la percentuale di sconto praticata. Durante le vendite promozionali i prodotti a prezzo scontato devono essere tenuti separati da quelli posti in vendita a prezzo normale.  La pubblicità relativa alle vendite promozionali deve essere presentata in modo non ingannevole per il consumatore e deve contenere la data di comunicazione al Comune e la durata della vendita.

Divieti:

E’ vietato effettuare le vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione, limitatamente agli articoli di vestiario confezionati, compresi quelli di maglieria esterna, camiceria, accessori di abbigliamento, biancheria intima, nonché abbigliamento ed articoli sportivi, calzature ed articoli in pelle e cuoio, borsetteria, valigeria ed accessori, articoli tessili, mobili ed articoli per l’arredamento.

 Non rientra nelle vendite promozionali la vendita di prodotti a prezzi scontati effettuata all’interno dell’esercizio commerciale senza alcuna forma pubblicitaria esterna. Si intende per pubblicità esterna anche quella effettuata in vetrina, in qualsiasi forma, ivi compresi i cartellini con l’indicazione del doppio prezzo apposti sulla singola merce esposta.

 Le disposizioni di cui ai commi 1 bis e 2 dell'art. 32 LR 27/2009 non si applicano al settore alimentare.

modulistica

INOLTRO TELEMATICO [link]

INOLTRO TELEMATICO

SI FA PRESENTE CHE LA MODALITA’ DI TRASMISSIONE DELLE ISTANZE DEVE ESSERE EFFETTUATA SECONDO QUANTO INDICATO DALL’ALLEGATO TECNICO DEL DPR 160/2010.

LA MODULISTICA APPROVATA DALLA REGIONE MARCHE O DA ALTRO ENTE, A SECONDA DELLE RISPETTIVE COMPETENZE, DEVE ESSERE COMPILATA CORRETTAMENTE E INOLTRATA COME INDICATO NELLA GUIDA[1] PUBBLICATA SUL NOSTRO SITO www.unionepiandelbruscolo.pu.it SERVIZIO ATTIVITÀ ECONOMICHE, E IN QUELLO DELLO SPORTELLO UNICO DEL DISTRETTO PESARESE.

[1] - Guida alla presentazione dei documenti in modalità telematica secondo l'Allegato tecnico del D.P.R. 160/2010.

- Mod.DU61 - Modello di riepilogo da compilare per invio pratica

- Mod.DU59 - Modello integrazioni da compilare.

Una volta compilati i moduli andranno trasformati in PDF/A e successivamente firmati digitalmente.

INDIRIZZO SUAP PEC: suapassociatopesarese@emarche.it

Copia della comunicazione, con ricevuta PEC del SUAP per il Comune ricevente, dovrà essere trattenuta dall'interessato ed esibita agli organi di vigilanza

Per data d’inoltro farà fede la RICEVUTA PEC di avvenuta consegna

Servizio Attività Economiche e Polizia Amministrativa

Orari di apertura al pubblico:

lunedì   mercoledì    dalle 09.00 alle 12.00

il giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00

e-mail

 
© 2005-2022 Unione PianDelBruscolo - Gestito con docweb - [id]