Unione PianDelBruscolo

INOLTRO TELEMATICO (OBBLIGATORIO)

AVVISO AGLI UTENTI

Si informano gli utenti che a decorrere dal 29 marzo 2011, a norma del D.P.R.160/2010, la presentazione delle SCIA e delle comunicazioni  relative a tutte le tipologie di attività di impresa e di impianti produttivi di beni e servizi dovrà avvenire obbligatoriamente in forma "esclusivamente telematica" al Suap o tramite STARWEB CCIAA NEI CASI DI SCIA CONTESTUALE A COMUNICAZIONE UNICA (1). Il Comune /Unione pertanto non potrà più accettare la presentazione di tali pratiche in forma cartacea.

DEVONO ESSERE UTILIZZATI I MODULI DISPONIBILI SU QUESTO SITO. Una volta compilati i moduli andranno trasformati in PDF/A e successivamente firmati digitalmente. (vedi allegato tecnico DPR 160/2012)

(1) SCIA contestuale alla Comunicazione Unica:

Ogni qualvolta la SCIA è utilizzata per segnalare l'inizio di un’attività d'impresa (comprese nuove unità locali, aggiunta di rami d’azienda, etc…) deve essere obbligatoriamente presentata al Registro delle Imprese mediante una Comunicazione Unica (la parte relativa all'istanza SUAP sarà automaticamente inoltrata al competente ufficio dalla CCIAA )- LA DOCUMENTAZIONE ALLEGATA DOVRA' IN OGNI CASO ESSERE CONFORME ALLE REGOLE TECNICHE DEL DPR 160/2010 come  indicato dalla guida sotto riportata.

Per data d’inoltro farà fede la RICEVUTA  PEC di avvenuta consegna

Copia della comunicazione, con ricevuta PEC  del  SUAP per il Comune ricevente,ovvero della C.C.I.A.A.  dovrà essere trattenuta dall'interessato ed esibita agli organi di vigilanza.

PER I PROCEDIMENTI SEMPLIFICATI SOGGETTI A SCIA L’ATTIVITA’ PUO’ ESSERE INIZIATA DALLA DATA DI AVVENUTA ACETTAZIONE DELL’ISTANZA.

Acconciatori ed Estetisti

Definizione

L’esercizio dell’attività di estetista e di acconciatore, in qualunque forma e a qualsiasi titolo esercitato, è subordinato al conseguimento rispettivamente della qualifica e dell’abilitazione professionali, nonché alla presentazione della dichiarazione di inizio attività al Comune competente per territorio (Unione Pian del Bruscolo). Le attività possono essere iniziate alla data di presentazione della SCIA. Contestualmente all’inizio dell’attività, l’interessato ne dà comunicazione all’amministrazione competente.

Dichiarazione d'inizio attività (SCIA)

Nella SCIA è indicato almeno un responsabile tecnico. Lo stesso soggetto può essere designato come responsabile tecnico per più sedi della stessa impresa o per più imprese, purché durante l’orario di apertura dell’esercizio sia assicurata la presenza del responsabile tecnico. In caso di malattia, maternità o altro temporaneo impedimento del responsabile tecnico superiore ad un mese, deve essere data immediata comunicazione al Comune, indicando il nominativo e gli estremi dell’abilitazione professionale del responsabile tecnico temporaneamente designato. La SCIA è valida per i locali in essa indicati che devono essere conformi a quanto stabilito dal Regolamento dell'Unione vigente. L’ampliamento dei locali o il trasferimento in altra sede sono soggetti alla presentazione di una nuova SCIA. Copia della SCIA deve essere esposta nel locale destinato all’attività.

L'utente che intende inziare l'attività può procedere come segue:  presentare la SCIA e   contestualmente dare inizio all'attività ai sensi dell'art.19  della legge n.241/1990;

N.B.: al fine di allineare queste attività alle altre attività regolamentate, e per consentire ai SUAP un ordinato svolgimento delle attività ad essi affidate dalla legge, richiedono che i responsabili tecnici delle imprese in oggetto, siano iscritti nel REA. Essendo le attività in esame soggette a SCIA, l’iscrizione nel REA è contestuale alla presentazione della medesima a norma dell’articolo 5 del DPR 160 del 2010 e del DM 10 novembre 2010

Norme di Riferimento

Sito regionale scarica normativa ESTISTI      ACCONCIATORI

Regolamento Unione PDB;

L. n.1 del 04/01/1990; 

L. n.174 del 17/08/2005;

L. n.40 del 02/04/2007 art.10 c .2

L.R. n.17 del 20/11/2007 (bur Marche n.104 del 29/11/2007)

Decreto legislativo 6 agosto 2012, n. 147 recante disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, recante attuazione della Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.

 

modulistica SUAP ESERCIZIO ATTIVTITA'   ( scheda anagrafica comune a tutte le attività + modulo SCIA+ALLEGATI + altro...)

Regolamento PER LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITÀ DI ACCONCIATORE E DI ESTETISTA

testo coordinato- verifica la data di pubblicazione per l'entrata in vigore del testo coordinato con le modifiche

 

 

© 2005-2022 Unione PianDelBruscolo - Gestito con docweb - [id]